Dettaglio News

CoronaVirus, le misure previste dal DPCM del 22 Marzo 2020

Modena 23/03/2020

Oggetto: Coronavirus, le misure previste dal Dpcm del 22 marzo 2020.

Una nuova stretta rispetto alla possibilità di muoversi delle persone e la sospensione delle attività produttive e industriali. E’ quanto prevede il  nuovo Decreto firmato dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e dal ministro della Salute, Roberto Speranza, i cui effetti sono validi dal 23 marzo al 3 aprile 2020 in tutto il territorio nazionale per contrastare la diffusione del Covid-19. Fa eccezione il divieto di spostarsi dal Comune in cui ci si trova, se non per comprovate esigenze di salute, lavoro o assoluta urgenza, e comunque l’impossibilità di rientrare al proprio domicilio, abitazione o residenza, già scattata, e quindi già in vigore, in base a un’ordinanza anch’essa firmata dallo stesso Premier e dal Ministro.

Ulteriori accorgimenti.

L’accesso agli uffici e spazi comuni è autorizzato ai soli dipendenti dell’Ente/Società.

Le attività degli uffici sono regolarmente assicurate per la gestione ordinaria dell’ente/società.

Abbiamo attivato VPN e collegamenti da remoto per Smart Working. Dal 16 marzo ogni dipendente e collaboratore continuativo dal computer di casa potrà lavorare alle medesime condizioni dei PC dell’ufficio.

In un’ottica precauzionale, tuttavia, si dispongono modalità organizzative che prevedano i sistemi di comunicazione a distanza. La richiesta informazioni potrà avvenire solo ed esclusivamente via PEC, Mail.

Per quanto specificamente concerne le riunioni sono annullate e posticipate tutte quelle con presenza fisica di più partecipanti. Le riunioni sono ammesse esclusivamente tramite modalità telematiche.

Coronavirus, le misure in Emilia-Romagna: link

Sito ministero della salute: link